Miglior Prezzo Garantito

A Bartleby

Davide Sgambaro, Parappapparaparapappappara, 2021 | © Alberta Pane Paris / Venezia and The Artist


Le opere vegetali di Marie Denis, le installazioni stranianti, assemblate con materiali transitori e le fotografie di Igor Eškinja, le opere tra scultura e performance, tra staticità e movimento, tra video e installazione di Davide Sgambaro, l'ironia della pratica artistica di Lucia Veronesi, in un perpetuo divenire che riecheggia visualmente le parole del protagonista dello scritto di Melville (preferirei di no), la narrazione atemporale di Léonard Martin, che scorre osmoticamente tra vari media ed epoche, compongono un suggestivo insieme artistico al confine tra tecniche, concetti e forme. Tra installazione e fotografia, tra la tela o la performance, tra la scultura e il dipinto, l'osservatore è continuamente sfidato e invitato ad indagare la natura contingente di quello che vede, trovandosi a dover interpretare un'apparente e indiscernibile ambivalenza di linguaggi e significati.



  1. Parole chiave: venezia, mostre, arte.it, lucia veronesi, igor eskinja, davide sgambaro, nozio business, galleria alberta pane, léonard martin, marie denis, herman melville